Da qui inizio…

Ed eccoci… qui voglio raccontarvi da dove nasce la mia ceramica…

Avevo 4 anni andavo con la nonna dal torniante ad acquistare tegami da cottura, vi ricordate i vecchi tegami dove le nonne cucinavano i legumi, i sughi sulle braci di un caminetto sempre acceso? Ebbene…… entrammo, e davanti ai miei occhi si aprì lo spettacolo più bello che avessi mai visto.

Nella penombra c’era un uomo, seduto davanti un antico tornio, sulla cui base rotante andava velocemente un blocco di argilla.

Con una poesia infinita e con una delicatezza incredibile, le mani di questo anziano signore plasmavano come per magia la materia …. da una forma all’altra…per poi dar vita al tegame!

Rimasi rapita ad osservare ogni movimento, ogni attenzione prestata a quella terra morbida e bagnata… incanto!

L’uomo mi osservò e come se avesse intuito il mio desiderio mi regalò un pezzetto di quella meravigliosa terra, che non smisi di stringere, sentire, amare finché non fu secca..

Fu quel giorno che capii quanto mi piaceva l’idea di poter creare qualcosa con quella terra, …che capii che potevo esprimermi con quella terra….

La terra che tanto ho amato e tanto amo grazie a mio padre, uomo semplice che la terra l’ha coltivata per tutta la sua vita.